Come evitare la vergogna quando si parla in una lingua straniera e perché è importante.

Interagire in una lingua straniera è spaventoso.

Molte cose possono andare storte;

Vuoi dire che hai fame ma tutti si arrabbiano. Fissi un appuntamento per Martedì ma non si fa vivo nessuno fino a Giovedì. Chiedi un pezzo di qualcosa, ma ti indicano il gabinetto.

E la cosa peggiore è che non ci è nemmeno ben chiaro il perché.

Quindi supponiamo di essere per forza noi il problema;

«Non hanno capito la mia pronuncia, la mia grammatica è terribile, o forse è proprio la mia faccia!»

Ciò ci porta inevitabilmente a provare sentimenti di imbarazzo e vergogna;

«Che stupido, non migliorerò mai, che senso ha?».

«La vergogna erode la parte di noi che crede di essere in grado di cambiare», sostiene Brené Brown, una delle relatrici dei TED Talks ed autrice dei bestseller “Daring Greatly” e “The Gifts of Imperfection”.

Come possiamo evitare questa vergogna? Che cosa stiamo dimenticando?

Come nella propria lingua madre, così in qualsiasi altra lingua, l'interazione richiede almeno un'altra persona. Che dire degli altri?

Potrebbero…

essere timidi, avere problemi di udito, godere nel tormentare gli stranieri, essere tristi perché gli è appena morto il cane, essere così attratti da voi da non riuscire a parlare, non essere di dove pensi che siano, essere incomprensibili anche nella loro stessa lingua, essere così ubriachi da non ricordare neanche il proprio nome, essersi resi conto che sei estraneo e aver deciso di non volerti capire, quindi non lo faranno

E così via.

La prossima volta, sii curioso del perché questo accade (fidati, ricapiterà).

Cerca modi per migliorare.

Ma non lasciare che la vergogna sia la ragione per non farlo.

Hai lavorato duramente.

Sii orgoglioso di questo. C'è ancora molta strada da fare.

Puoi seguire il blog di Underground English Bologna su Medium

Sentiti libero di lasciare un tuo commento qui sotto, e se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi profili social.

Seguici anche su Facebook e Twitter e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le attività della scuola.